Royal Mint NFT: il governo del Regno Unito sospende i piani

Royal Mint NFT: il governo del Regno Unito sospende i piani


Il Royal Mint NFT doveva essere un emblema del futuro crittografico del Regno Unito

Nell’aprile 2022, l’allora cancelliere Rishi Sunak ha annunciato i piani per un NFT britannico. La mossa faceva parte della sua visione di trasformare il Regno Unito in un hub globale di criptovalute. Questo ambizioso progetto, che doveva essere prodotto dalla Royal Mint, doveva fungere da emblema del futuro crittografico del Regno Unito. Oltre alla Royal Mint NFT, Sunak ha anche proposto una stablecoin sostenuta dalla Bank of England per sostenere il suo obiettivo.

Tuttavia, il Tesoro ha recentemente deciso di sospendere i piani NFT della Royal Mint, almeno per il momento. Dopo aver discusso con la Royal Mint, il Tesoro ha annunciato che non avrebbe proceduto al lancio di questo NFT sostenuto dal governo.

Preoccupazioni per gli investimenti

Uno dei motivi alla base della decisione di abbandonare i piani Royal Mint NFT è la crescente preoccupazione per le persone che investono in token speculativi. Harriet Baldwin, presidente del Treasury Select Committee, ha affermato che non ci sono prove sufficienti per suggerire che i componenti dovrebbero investire in questi token. Questa preoccupazione probabilmente ha contribuito alla decisione della Royal Mint and Treasury di fermare il progetto NFT.

Il Britcoin è in attesa per ora

Possibilità che il progetto NFT venga ripreso in futuro

Sebbene i piani NFT della Royal Mint siano attualmente sospesi, esiste ancora la possibilità che il progetto possa essere ripreso in un secondo momento. Il segretario all’economia Andrew Griffiths ha sottolineato che l’NFT per la Gran Bretagna è ancora in fase di revisione, indicando che il governo non ha rinunciato del tutto all’idea.

È passato quasi un anno dal discorso di Sunak, in cui ha espresso il desiderio di vedere fiorire le attività di criptovaluta e creare posti di lavoro nel Regno Unito. Regolamentando efficacemente il settore, sperava di infondere fiducia nelle imprese per pensare e investire a lungo termine. Tuttavia, da quel discorso, ci sono stati solo sviluppi minimi negli obiettivi di cripto-asset del governo.

La stablecoin ancorata alla sterlina, spesso chiamata “Britcoin”, deve ancora materializzarsi. Tuttavia, il Tesoro e la Banca d’Inghilterra hanno dichiarato che alla fine sarà “probabile”. Inoltre, il governo non ha ancora applicato un quadro normativo per le criptovalute.

Conclusione

La decisione della Royal Mint di annullare i suoi piani per il lancio di NFT e di una stablecoin britannica è un duro colpo per le ambizioni di asset digitali del Regno Unito. La Royal Mint aveva il potenziale per presentare queste risorse digitali innovative a un pubblico più ampio, ma il suo ritiro dal mercato evidenzia le sfide e le incertezze associate alle risorse digitali.

Tuttavia, man mano che le criptovalute e le risorse digitali si evolvono, possiamo aspettarci ulteriori sviluppi e sperimentazioni, che alla fine potrebbero portare a una maggiore adozione e accettazione mainstream.

Ultime News
Upland lancia la serie di airdrop "Condividi e costruisci" all'NFTNYC
Upland lancia la serie di airdrop "Condividi e costruisci" all'NFTNYC
La sinergia tra moda e tecnologia: l'ingresso di ALTAVA nell'universo TOZ
La sinergia tra moda e tecnologia: l'ingresso di ALTAVA nell'universo TOZ
Come trovare NFT sottovalutati con potenziale di crescita
Come trovare NFT sottovalutati con potenziale di crescita
Giochi Blockchain Play-to-Earn: la tua guida per guadagnare giocando
Giochi Blockchain Play-to-Earn: la tua guida per guadagnare giocando
Comprensione dell'ERC-998: NFT componibili sulla blockchain di Ethereum
Comprensione dell'ERC-998: NFT componibili sulla blockchain di Ethereum