Nissan raddoppia l’innovazione Web3

Nissan raddoppia l'innovazione Web3


Il gigante automobilistico giapponese, Nissan, ha compiuto progressi significativi nella sua incursione nello spazio NFT e Web3. La società ha depositato quattro nuovi marchi relativi a Web3 negli Stati Uniti che coprono i suoi marchi Infiniti, Nismo e Nissan.

I documenti rivelano i piani di Nissan per creare vestiti virtuali, automobili, copricapo, carte collezionabili, giocattoli, biglietti e un mercato NFT per il commercio e il conio di NFT.

Nissan ha anche delineato piani per servizi pubblicitari metaverse e altri “servizi di intrattenimento”, inclusi video online, immagini, opere d’arte, biglietti, audio, suoni, musica e carte collezionabili, nonché un sito Web con informazioni sui suoi NFT proposti e su come essi funzionerà.

L’unità giapponese di Nissan sta inoltre sperimentando le vendite di auto nel metaverso attraverso il suo negozio virtuale “Nissan Hype Lab”, che consente ai clienti di visitare il negozio virtuale tramite un PC o uno smartphone, creare avatar personalizzati e interagire con il personale di vendita virtuale.

I clienti possono persino ordinare e concludere contratti di acquisto attraverso questo ufficio vendite virtuale. Secondo l’annuncio di Nissan, il processo si svolgerà dall’8 marzo al 30 giugno. Per il processo, la società studierà, consulterà, testerà e acquisterà veicoli Nissan mentre si trova nel metaverso, esaminando la possibilità di nuovi metodi di vendita per le auto.

Nissan va all-in su Web3

Non è la prima volta che Nissan sperimenta Web3 e la tecnologia smart contract. Nell’ottobre 2022, il gigante automobilistico giapponese ha depositato cinque domande di marchio presso l’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti, rivelando i piani per entrare nello spazio NFT, Web3 e Metaverse.

Le applicazioni coprono i suoi modelli di auto di spicco come SKYLINE, Z e GTR e dovevano introdurre offerte come media supportati da NFT, mercati NFT online, portafogli digitali e software di conio, trading e archiviazione NFT.

Il brevetto ha anche introdotto l’idea di file multimediali scaricabili per l’autenticazione NFT, un mercato NFT online per l’acquisto e la vendita di NFT e software non scaricabile per il conio, l’archiviazione e il commercio di NFT.

E con quest’ultima offerta di brevetto, è chiaro che il gigante automobilistico giapponese sta puntando tutto sui suoi sviluppi Web3.

Nissan GTR Foto di Jonathan Cooper

Altri giganti automobilistici in Web3

Vale la pena notare che anche altri giganti automobilistici, tra cui General Motors, Ford Motor Company e MG, hanno compiuto mosse significative nello spazio NFT e Web3.

Solo il mese scorso, GM Motors ha annunciato di essere interessata alla creazione di file multimediali digitali scaricabili che contengono opere d’arte, testo, audio e video da collezione, che saranno autenticati come token non fungibili, secondo il deposito del marchio dell’azienda.

E lo scorso autunno, la Ford Motor Company ha depositato 19 domande di marchio, coprendo i suoi principali marchi automobilistici come Mustang, Bronco, Lincoln, Explorer e F-150 Lightning, tra gli altri. Le applicazioni includono auto virtuali, camion, furgoni, SUV e abbigliamento per i marchi dell’azienda, nonché un mercato online proposto per NFT.

Nonostante l’inverno crittografico in corso e il mercato ribassista, le multinazionali stanno ancora spingendo avanti con applicazioni di marchi che coprono Web3, criptovalute, NFT e il metaverso.

Ultime News
Somnia lancia l'app Playground per potenziare i creatori del Metaverso
Somnia lancia l'app Playground per potenziare i creatori del Metaverso
Transazioni immobiliari dirette Sandbox: ora disponibili sul sito Web Sandbox
Transazioni immobiliari dirette Sandbox: ora disponibili sul sito Web Sandbox
L'Attacco su Titano si espande nel Metaverso Sandbox
L'Attacco su Titano si espande nel Metaverso Sandbox
Sbloccare il Metaverso: come Web3 sta dando forma al futuro dei giochi online
Sbloccare il Metaverso: come Web3 sta dando forma al futuro dei giochi online
Gli occhiali olografici di Meta per trasformare l'interazione digitale
Gli occhiali olografici di Meta per trasformare l'interazione digitale