Meta espande Quest OS a visori di terze parti, collabora con Lenovo e Xbox

Meta espande Quest OS a visori di terze parti, collabora con Lenovo e Xbox


Meta è pronta ad espandere il proprio ecosistema Meta Quest aprendo il sistema operativo dei suoi dispositivi Meta Quest a produttori di terze parti, inclusi leader del settore come Xbox e Lenovo. Utilizzando Meta Horizon OS, questa mossa potrebbe potenzialmente plasmare il futuro del metaverso e rendere le tecnologie di realtà mista più accessibili a un pubblico più vasto.

Collaborare per un pubblico più vasto

Meta investe in tecnologie di realtà mista da oltre un decennio e, collaborando con leader tecnologici globali, spera di portare questa esperienza a un pubblico ancora più vasto. Secondo un recente post sul blog, i produttori di hardware di terze parti possono ora creare una nuova ondata di dispositivi di realtà mista utilizzando il loro sistema operativo Meta Horizon, che alimenta i visori Meta Quest.

Fonte Meta

Il sistema operativo Meta Horizon, progettato esplicitamente per i visori Meta Quest, fungerà ora da spina dorsale per una gamma di nuovi hardware di realtà mista. Con la sua tecnologia avanzata e l’enfasi sull’interazione sociale, questo sistema operativo mira a fornire un’esperienza utente più intuitiva e connessa.

Per ampliare i confini delle cuffie autonome, Meta ha sviluppato tecnologie come il tracciamento interno-esterno, controller di tracciamento automatico e sistemi di tracciamento di mani, occhi, viso e corpo. Hanno anche creato strumenti per fondere il mondo digitale e quello fisico, come Passthrough ad alta risoluzione, Scene Understanding e Spatial Anchors. Questi investimenti hanno portato alla realizzazione di un sistema operativo attualmente utilizzato da milioni di persone.

La partnership di Meta con leader del settore ha portato allo sviluppo di nuovi dispositivi basati sul sistema operativo Meta Horizon.

Republic of Gamers di ASUS sta creando cuffie da gioco orientate alle prestazioni. Inoltre, Lenovo sfrutterà la sua esperienza nella co-progettazione di Oculus Rift S, insieme alla sua vasta esperienza nella progettazione di dispositivi di punta come i laptop ThinkPad, per creare dispositivi di realtà mista volti a migliorare la produttività, l’istruzione e l’intrattenimento.

L’anno scorso, Xbox e Meta hanno collaborato per introdurre Xbox Cloud Gaming (Beta) in Meta Quest, consentendo agli utenti di giocare ai giochi Xbox su un grande schermo virtuale 2D in realtà mista. Basandosi su questa partnership, stanno ora sviluppando un Meta Quest in edizione limitata ispirato a Xbox.

Un ecosistema per gli sviluppatori

Con il sistema operativo Meta Horizon, gli sviluppatori possono ora accedere a una suite completa di strumenti per creare esperienze coinvolgenti di realtà mista. Inoltre, possono trarre vantaggio dalle piattaforme integrate di scoperta di contenuti e monetizzazione, come il rinominato Meta Horizon Store, per raggiungere un pubblico più ampio ed espandere le proprie iniziative imprenditoriali.

Inoltre, l’infrastruttura sociale del sistema operativo Meta Horizon consente agli utenti di trasportare le proprie identità, avatar e connessioni sociali attraverso spazi virtuali. Ciò consente agli sviluppatori di incorporare queste funzionalità social nelle loro applicazioni, creando un ecosistema di realtà mista più connesso.

Ultime News
Padroneggiare l'integrazione di Salesforce CRM: 11 strategie essenziali per il successo!
Padroneggiare l'integrazione di Salesforce CRM: 11 strategie essenziali per il successo!
Come utilizzare gli NFT nell'istruzione per monitorare e premiare i risultati accademici
Come utilizzare gli NFT nell'istruzione per monitorare e premiare i risultati accademici
Il Metaverse Browser di Somnia: una porta verso la società virtuale
Il Metaverse Browser di Somnia: una porta verso la società virtuale
NFT nella verifica delle credenziali accademiche: migliorare la sicurezza e l'accessibilità
NFT nella verifica delle credenziali accademiche: migliorare la sicurezza e l'accessibilità
Stage virtuali nel Metaverso: sono il futuro per gli studenti universitari?
Stage virtuali nel Metaverso: sono il futuro per gli studenti universitari?