L’eredità di David Bowie continua a vivere con NFT Release

L'eredità di David Bowie continua a vivere con NFT Release


David Bowie, il leggendario artista noto per il suo impatto rivoluzionario e influente nel mondo della musica, ha lasciato una notevole eredità che include 27 album in studio, 11 album dal vivo, 4 colonne sonore e 128 singoli. Ora, sembra esserci un altro gioiello musicale da rivelare dall’amata star.

Gala Music, una sussidiaria della startup Web3 Gala Games, ha collaborato con il produttore musicale Larry Dvoskin e l’editore Warner-Chappell Music per svelare una versione inedita del classico brano di Bowie del 1983, “Let’s Dance”, attraverso una serie limitata di Token non fungibili (NFT).

Dettagli sulla versione NFT

In occasione del 40° anniversario dell’uscita originale di “Let’s Dance”, il 14 aprile, Gala Music lancerà 3.003 NFT, ciascuno con opere d’arte ispirate a Bowie. Questi NFT esclusivi daranno ai possessori l’accesso alla versione inedita di “Let’s Dance”, prodotta da Dvoskin e Bowie nel 2002.

In un nuovo approccio, gli NFT saranno offerti utilizzando un modello pay-what-you-wish, rendendoli disponibili ai fan con budget variabili.

Tutti i guadagni iniziali dalla vendita di NFT andranno a MusiCares, un’organizzazione di beneficenza che offre servizi sanitari e umani ai membri della comunità musicale. Questa iniziativa non solo onora il lavoro di Bowie, ma sostiene anche l’industria di cui era appassionato.

Traccia la descrizione e lo sfondo

Dvoskin ha descritto la traccia come una versione “più sognante ed elettronica” della canzone di successo, che rimane una delle tracce più famose di Bowie. Il produttore musicale e cantautore spera da tempo di condividere la canzone reinventata con il mondo.

Con l’avvicinarsi del 40° anniversario di “Let’s Dance”, Dvoskin ha chiesto l’approvazione della tenuta di Bowie per pubblicare la canzone come NFT.

Precedente rilascio NFT di Bowie Estate: imparare dall’esperienza

A settembre, la tenuta di Bowie ha introdotto una serie di NFT in collaborazione con il mercato OpenSea, chiamati “Bowie on the Blockchain”. Mentre la collezione mirava a raccogliere fondi per beneficenza, ha affrontato le critiche dei fan di Bowie che credevano che l’esperimento blockchain non fosse in linea con i principi e le convinzioni dell’artista defunto. Questa nuova versione cerca di migliorare le lezioni apprese dalla precedente avventura NFT.

Warner Chappell Musica e Iniziative Web3

La Warner Chappell Music, una filiale del Warner Music Group, detiene attualmente i diritti sull’intero catalogo musicale di Bowie. Nel novembre 2022, l’etichetta musicale ha annunciato una partnership con l’incubatore di intrattenimento Web3 Defient per “sbloccare il potere di Web3 per i cantautori”.

L’accordo di Dvoskin con l’etichetta segna il “primo arrangiamento NFT interamente nativo” di Warner Chappell Music per una canzone che non è mai stata disponibile tramite supporti fisici o digitali.

Durante un periodo di licenziamenti diffusi, Warner Music Group ha dichiarato la sua intenzione di dare la priorità ai dipendenti coinvolti nei suoi progetti Web3 e AI in crescita. L’azienda sottolinea l’importanza delle “nuove iniziative tecnologiche come centrali per il futuro dell’azienda”.

Gala Games and Entertainment NFT

Gala Games, principalmente riconosciuta per i suoi sforzi di gioco Web3, ha anche iniziato a esplorare musica e film mentre indaga su ulteriori applicazioni di intrattenimento per NFT e token.

La startup ha attirato l’attenzione all’inizio di quest’anno quando ha annunciato imminenti progetti cinematografici che coinvolgono gli attori Dwayne “The Rock” Johnson e Mark Wahlberg sui social media. L’annuncio ha portato a un aumento significativo del valore del suo token nativo, GALA. Tuttavia, il tweet è stato successivamente rimosso e Gala ha chiarito che le società di produzione di entrambi gli attori stanno coproducendo progetti di documentari estranei alle loro vite o carriere personali.

L’imminente rilascio della versione inedita di “Let’s Dance” ha suscitato entusiasmo tra i fan di Bowie. Sebbene alcuni possano esprimere preoccupazione per le implicazioni ambientali degli NFT, la prospettiva di ulteriori collaborazioni tra Gala Music e altri artisti offre nuove opportunità ai fan di accedere a contenuti rari ed esclusivi.

Conclusione

La crescente adozione di NFT nell’industria musicale offre ai musicisti modi innovativi per monetizzare le loro creazioni. Tuttavia, le sfide e le controversie relative agli NFT e alla tecnologia blockchain continueranno a influenzare il panorama. Man mano che il settore si evolve, artisti, fan e leader del settore devono navigare in queste nuove acque per trovare i modi migliori per celebrare e supportare la musica.

L’uscita dell’inedita versione “Let’s Dance” rende omaggio all’eredità duratura di David Bowie, supportando la comunità musicale attraverso MusiCares. Questa inventiva collaborazione tra Gala Music, Larry Dvoskin e Warner-Chappell Music evidenzia la trasformazione in corso dell’industria musicale poiché incorpora la tecnologia Web3 e gli NFT, aprendo nuove possibilità sia per gli artisti che per i fan.

Ultime News
Padroneggiare l'integrazione di Salesforce CRM: 11 strategie essenziali per il successo!
Padroneggiare l'integrazione di Salesforce CRM: 11 strategie essenziali per il successo!
Come utilizzare gli NFT nell'istruzione per monitorare e premiare i risultati accademici
Come utilizzare gli NFT nell'istruzione per monitorare e premiare i risultati accademici
Il Metaverse Browser di Somnia: una porta verso la società virtuale
Il Metaverse Browser di Somnia: una porta verso la società virtuale
NFT nella verifica delle credenziali accademiche: migliorare la sicurezza e l'accessibilità
NFT nella verifica delle credenziali accademiche: migliorare la sicurezza e l'accessibilità
Stage virtuali nel Metaverso: sono il futuro per gli studenti universitari?
Stage virtuali nel Metaverso: sono il futuro per gli studenti universitari?