Lancio di Gas Hero esclusivamente su Polygon

Lancio di Gas Hero esclusivamente su Polygon


Mentre l’entusiasmo cresce nel settore dei giochi Web3, Gas Hero ha annunciato che lancerà il suo gioco sulla consolidata piattaforma Polygon. Il lancio previsto è dicembre 2023. La mente dietro Gas Hero è Find Satoshi Lab, il team che ha introdotto l’app Move-to-Earn, STEPN. Ambientato in uno scenario post-apocalittico, Gas Hero immerge i giocatori in un mondo vibrante ma pericoloso, incaricandoli di guidare i loro Gas Heroes attraverso paesaggi pericolosi, creando roccaforti virtuali e combattendo con altri giocatori.

Sfruttare le capacità di Polygon

Gas Hero mira a soddisfare milioni di utenti in tutto il mondo, una visione che ben si adatta alle credenziali di Polygon, garantendo un gameplay fluido per tutti. Riconosciuto come leader nella categoria della piattaforma Layer 1, Polygon si distingue, soprattutto nel promuovere collaborazioni tradizionali e accelerare la crescita del business. L’integrazione di Polygon è una grande mossa per la futura espansione di Gas Hero.

In quanto catena EVM, Polygon è ben attrezzata per supportare i portafogli dotati di EIP 4337, che facilita funzionalità come il pagamento anticipato del gas e potenziali vantaggi futuri come il recupero sociale, amplificando l’impegno di Gas Hero nell’offrire agli utenti un’esperienza di onboarding semplice. Inoltre, la comunità di gioco su Polygon è fiorente, mostrando una notevole sinergia con le comunità Web2. Gas Hero intende attingere a queste comunità.

Cos’è Gas Hero?

Nell’ipotetico scenario in cui l’intelligenza artificiale potrebbe provocare la caduta della civiltà umana, “Gas Hero” funge da piattaforma digitale per esplorare i potenziali risultati e le nuove sfide che potrebbero emergere sulla scia di un tale evento. Questo gioco strategico Web3 mira a simulare un esperimento sociale su larga scala che riflette su domande cruciali: la caduta della civiltà sarà il risultato delle azioni dell’intelligenza artificiale o del conflitto umano? E chi sarà responsabile della ricostruzione della società: l’umanità o una civiltà appena evoluta?

Eroe del gas di origine

Sebbene sia ancora in fase di sviluppo, Gas Hero mira a immergere i giocatori in un mondo di combattimento strategico, in cui devono creare uno schieramento di battaglia utilizzando un gruppo di sei eroi unici, ciascuno accompagnato dal rispettivo equipaggiamento e animali domestici. Mentre i giocatori affrontano varie battaglie, gli attributi combinati dei loro eroi, armi e animali giocano un ruolo decisivo.

Sostegno reciproco e riconoscimento globale

Fin dall’inizio, sembra che il viaggio di Gas Hero abbia ricevuto un notevole sostegno dal team Polygon Gaming e NFT, preparandolo per una notevole visibilità di marketing e una forte spinta verso il successo. Inoltre, Gas Hero sta pianificando uno scambio di badge da Solana a Polygon per i possessori di badge STEPN x Gas Hero, con maggiori dettagli che verranno rivelati presto.

All’inizio del conto alla rovescia per il lancio, entrambi i team sono ansiosi di esplorare le promettenti opportunità che si prospettano nel settore dei giochi, lavorando per plasmare in modo collaborativo il futuro degli NFT. Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti.

Ultime News
Padroneggiare l'integrazione di Salesforce CRM: 11 strategie essenziali per il successo!
Padroneggiare l'integrazione di Salesforce CRM: 11 strategie essenziali per il successo!
Come utilizzare gli NFT nell'istruzione per monitorare e premiare i risultati accademici
Come utilizzare gli NFT nell'istruzione per monitorare e premiare i risultati accademici
Il Metaverse Browser di Somnia: una porta verso la società virtuale
Il Metaverse Browser di Somnia: una porta verso la società virtuale
NFT nella verifica delle credenziali accademiche: migliorare la sicurezza e l'accessibilità
NFT nella verifica delle credenziali accademiche: migliorare la sicurezza e l'accessibilità
Stage virtuali nel Metaverso: sono il futuro per gli studenti universitari?
Stage virtuali nel Metaverso: sono il futuro per gli studenti universitari?