La nuova frontiera della legge canadese: la gestione delle risorse digitali sequestrate

La nuova frontiera della legge canadese: la gestione delle risorse digitali sequestrate


Sebbene NFT e Web3 offrano enormi possibilità per il commercio, gli investimenti e la tecnologia, presentano anche sfide, in particolare per le forze dell’ordine che cercano di frenare le attività illegali alimentate da queste risorse digitali. La Royal Canadian Mounted Police (RCMP) e la Shared Services Canada (SSC), due entità fondamentali nel quadro della sicurezza canadese, hanno riconosciuto queste sfide.

La sfida moderna per RCMP e SSC

L’RCMP e l’SSC stanno cercando una soluzione con requisiti specifici e rigorosi per affrontare le sfide del dominio delle risorse digitali. Questa soluzione deve essere in grado di accettare ed elaborare transazioni dalle prime 20 blockchain di criptovaluta al 10 agosto 2023, secondo i dati sulla capitalizzazione di mercato di CoinGecko. Data la rapida evoluzione del panorama digitale, è imperativo che la soluzione soddisfi le esigenze attuali e sia scalabile per gli sviluppi futuri della blockchain.

Inoltre, un’interfaccia user-friendly è fondamentale, consentendo alle forze dell’ordine di generare un caso utilizzando un numero di file della polizia e aggiungere eventuali portafogli pubblici. Dando priorità alla sicurezza, è essenziale disporre di meccanismi per lo smaltimento sicuro delle risorse digitali e di un processo di verifica automatico giornaliero. Inoltre, poiché gli NFT, in particolare da piattaforme come Ethereum, Solana e Polygon, crescono in popolarità, il sistema deve essere attrezzato per trasferirli e archiviarli in modo sicuro.

Per implementare questa soluzione, l’RCMP ha presentato un’offerta di contratto. Le parti interessate sono invitate a sfruttare l’opportunità dal 10 agosto 2023 fino alle 14:00 ora di New York del 21 settembre 2023. Questo contratto offre la possibilità di dare forma all’infrastruttura di gestione delle risorse digitali delle forze dell’ordine canadesi.

Risorse digitali e attività criminale

Le criptovalute, decentralizzate e spesso anonime, sono purtroppo diventate le preferite dagli autori di attacchi ransomware/malware e varie truffe online. Questa sfida non è unica per il Canada, ma risuona a livello globale. Per le forze dell’ordine canadesi, l’urgenza è palpabile. L’iniziativa riguarda il tenere il passo con i progressi tecnologici e la salvaguardia della popolazione canadese dall’uso dannoso di queste innovazioni digitali.

Rendendosi conto della profondità di questa sfida, l’RCMP e l’SSC non si limitano a cercare soluzioni all’interno. Sono desiderosi di sfruttare le innovazioni del settore privato. Questa partnership può fornire un duplice vantaggio: consentire alla polizia di capitalizzare soluzioni tecnologiche all’avanguardia e consentire all’industria tecnologica di contribuire alla sicurezza pubblica.

Poiché le risorse digitali come criptovalute e NFT continuano a ritagliarsi nicchie significative nel panorama economico globale, le responsabilità delle forze dell’ordine crescono di pari passo. Attraverso iniziative come quella guidata da RCMP e SSC, il Canada sta mostrando un approccio proattivo per bilanciare le scale tra l’adozione dell’innovazione digitale e la garanzia della sicurezza e della protezione dei suoi cittadini.

Ultime News
Veyond Metaverse lancia la chirurgia digitale XR 5D con Apple Vision Pro
Veyond Metaverse lancia la chirurgia digitale XR 5D con Apple Vision Pro
L'ultima iniziativa di Meta: portare VR e AR in classe
L'ultima iniziativa di Meta: portare VR e AR in classe
Upland lancia la serie di airdrop "Condividi e costruisci" all'NFTNYC
Upland lancia la serie di airdrop "Condividi e costruisci" all'NFTNYC
La sinergia tra moda e tecnologia: l'ingresso di ALTAVA nell'universo TOZ
La sinergia tra moda e tecnologia: l'ingresso di ALTAVA nell'universo TOZ
Come trovare NFT sottovalutati con potenziale di crescita
Come trovare NFT sottovalutati con potenziale di crescita