Impatto ambientale della criptovaluta: fatto o esagerazione

Impatto ambientale della criptovaluta: fatto o esagerazione


C’è stata una conversazione costante sul consumo energetico del mining di criptovaluta e sul suo impatto sull’ambiente.

Si ritiene che l’impatto ambientale della criptovaluta sia significativo. Quindi ci sono state richieste per un processo minerario alternativo che riduca il consumo di energia.

L’impatto ambientale della criptovaluta ha diviso le opinioni con alcuni che definiscono Cryptos uno strumento di degradazione del clima, mentre altri lo vedono come nient’altro che una mera esagerazione da parte degli allarmisti ambientali.

Quanta energia consuma la criptovaluta?

122,87 terawattora di elettricità all’anno è l’energia consumata dalla criptovaluta secondo il Cambridge Bitcoin Electricity Consumption Index. Questo è più del consumo energetico annuo dei Paesi Bassi.

2.000 chilowattora di elettricità è ciò che un singolo blocco di bitcoin consuma secondo Digiconomist. Il consumo energetico annuale della rete Ethereum è pari a 99. Terawattora di elettricità, che è superiore al consumo energetico annuale del Belgio.

Poiché gli utenti di Crypto continuano ad aumentare, si prevede che aumenterà anche la quantità di energia consumata.

Perché la criptovaluta consuma così tanta energia

Le criptovalute come Bitcoin ed Ethereum utilizzano un sistema chiamato sistema di prova del lavoro (PoW). Ciò richiede che le persone risolvano diverse equazioni di diversi livelli di difficoltà per estrarre nuove monete.

Il sistema PoW viene utilizzato anche per aggiungere nuovi blocchi di informazioni alla blockchain di una valuta digitale. Il sistema è stato progettato per intercettare e contrastare gli attacchi informatici nella situazione in cui si tenta di falsificare più identità.

Un fattore importante per l’elevato consumo energetico di Cryptocurrency è il fatto che tutti sulla rete stanno correndo per essere i primi a risolvere le equazioni per guadagnare la ricompensa. E la persona con la maggiore potenza di elaborazione ha maggiori possibilità di vincere.

È probabile che i paesi con un’elevata capacità energetica e un basso costo energetico attirino le società di mining di criptovalute.

Per questo motivo, l’importanza di sfruttare al meglio i migliori strumenti di trading come https://quantum-ai.io/ non può essere sottolineata abbastanza. Dopotutto, aumentano le possibilità di ottenere operazioni di successo.

Impatti ambientali dell’estrazione di criptovalute

Gli esperti hanno affermato che la crittografia ha un impatto significativo sull’ambiente. La quantità di emissioni di carbonio generate dall’estrazione di bitcoin ogni anno è stata paragonata a quella dei piccoli paesi.

I ricercatori dell’Università di Cambridge riferiscono che la maggior parte del mining di Bitcoin, circa il 35% nel 2021, avviene negli Stati Uniti. Gli Stati Uniti ottengono la maggior parte della loro elettricità bruciando combustibili fossili. Il Kazakistan, un altro paese che ottiene la maggior parte della sua energia dai combustibili fossili, segue gli Stati Uniti nel rappresentare il 18% dell’estrazione mondiale di Bitcoin. Di conseguenza, due paesi fortemente dipendenti dai combustibili fossili sono responsabili della maggior parte del mining mondiale di Bitcoin.

Gli Stati Uniti e il Kazakistan rappresentano i due paesi in cui vengono estratte le criptovalute. Entrambi i paesi generano la maggior parte della loro energia per i combustibili fossili, il che significa che il bitcoin ha un enorme impatto sui loro ambienti.

Ci sono modi per ridurre il consumo di energia della criptovaluta

Le preoccupazioni ambientali generate dall’estrazione di criptovalute hanno portato alla ricerca di modi meno energivori per estrarre criptovalute.

La prova di stato che non richiede molta energia sta rapidamente sostituendo la prova dei metodi di validazione del mining di lavoro. Sono in fase di sviluppo altre tecniche minerarie a minor consumo energetico come la prova della storia, la prova del tempo trascorso, la prova dell’ustione e la prova della capacità.

Bitcoin e altre criptovalute hanno stabilito diverse iniziative che trasformeranno il loro processo di mining dall’attuale consumo di energia a uno a minor consumo di energia. Ethereum è già passato dalla prova del lavoro a una tecnica di mining molto meno dispendiosa in termini di energia.

L’Accordo sul clima mira anche a fermare tutto il mining di criptovaluta che genera carbonio entro il 2025. La comunità di criptovaluta ritiene che compiere sforzi consapevoli e stabilire una tempistica per il miglioramento del processo di mining di criptovaluta aumenterà la fiducia delle parti interessate e del pubblico in generale.

Ultime News
Upland lancia la serie di airdrop "Condividi e costruisci" all'NFTNYC
Upland lancia la serie di airdrop "Condividi e costruisci" all'NFTNYC
La sinergia tra moda e tecnologia: l'ingresso di ALTAVA nell'universo TOZ
La sinergia tra moda e tecnologia: l'ingresso di ALTAVA nell'universo TOZ
Come trovare NFT sottovalutati con potenziale di crescita
Come trovare NFT sottovalutati con potenziale di crescita
Giochi Blockchain Play-to-Earn: la tua guida per guadagnare giocando
Giochi Blockchain Play-to-Earn: la tua guida per guadagnare giocando
Comprensione dell'ERC-998: NFT componibili sulla blockchain di Ethereum
Comprensione dell'ERC-998: NFT componibili sulla blockchain di Ethereum