Gli occhiali olografici di Meta per trasformare l’interazione digitale

Gli occhiali olografici di Meta per trasformare l'interazione digitale


Mark Zuckerberg di Meta immagina un futuro in cui gli occhiali intelligenti con display olografici sostituiranno gradualmente i telefoni cellulari come principale dispositivo di comunicazione e informatico dell’umanità. In una recente intervista con lo YouTuber Kane “Kalloway” Sutter, Zuckerberg ha discusso di vari argomenti, tra cui l’intelligenza artificiale e l’open source.

Alla domanda sul prodotto futuro più entusiasmante di Meta, Zuckerberg ha approvato un set di occhiali intelligenti dotati di fotocamere, microfoni, altoparlanti e un display olografico con campo visivo completo (FOV).

Gli esperti sia del mondo della pubblicità che del tecnoverso hanno spesso deriso il passaggio di Meta da Facebook a società focalizzata sul metaverso. Tuttavia, Zuckerberg rimane ottimista sul fatto che gli occhiali intelligenti siano sul punto di soppiantare gli smartphone. Ha spiegato che, sebbene questi display olografici indossabili non sostituiscano del tutto gli smartphone, potrebbero diventare abbastanza utili da consentire alle persone di lasciare il telefono in tasca per la maggior parte del tempo.

Meta prevede tre prodotti distinti per raggiungere questo obiettivo: occhiali senza display che utilizzano l’intelligenza artificiale vocale, occhiali con display head-up che offrono display primari senza olografia completa e occhiali premium con display olografico FOV completo.

Questi prodotti mirano a colmare il divario tra l’attuale Ray-Ban Meta, che non ha display, e i visori VR più ingombranti progettati per la realtà virtuale, rendendoli più adatti per applicazioni di realtà aumentata e mista.

Il futuro dell’interazione digitale con la realtà virtuale

Gli occhiali olografici di Meta mirano ad aumentare la realtà e a trasformare il modo in cui interagiamo con il mondo digitale. Zuckerberg ha descritto le potenziali applicazioni, da semplici sovrapposizioni di informazioni simili agli HUD dei videogiochi a complesse interazioni con risorse digitali come token non fungibili (NFT). Questa tecnologia promette di integrare perfettamente i contenuti digitali nel nostro ambiente fisico, migliorando le attività quotidiane.

La tecnologia AR avanzata di Meta, in particolare nei suoi prossimi occhiali “completamente olografici”, mostra il loro significativo investimento in Reality Labs per la costruzione di dispositivi indossabili VR e AR avanzati.

Inoltre, gli occhiali potrebbero fungere da interfaccia principale per un dispositivo neurale non invasivo. A differenza del Neuralink di Elon Musk, che richiede l’impianto chirurgico per un’interfaccia cervello-computer, Meta sta sviluppando un braccialetto neurale che legge e interpreta i segnali nervosi. Questo braccialetto e gli occhiali olografici offrono un’alternativa facile da usare per l’interazione digitale senza intervento diretto del cervello.

Zuckerberg ha sottolineato la natura non invasiva di questa tecnologia, dicendo: “Penso che la maggior parte delle persone non vorrà qualcosa collegato al proprio cervello”.

I display olografici a campo visivo completo con il braccialetto neurale di Meta possono creare ambienti digitali coinvolgenti, trasformando il mondo reale in uno spazio di lavoro Web3.

Poiché Web3 enfatizza la decentralizzazione e le tecnologie blockchain, questi occhiali potrebbero integrare le criptovalute e gli NFT migliorando l’interazione dell’utente con valute e risorse digitali.

Cronologia e prototipo

Zuckerberg ha affermato che Meta sta adottando un approccio cauto rispetto alla tempistica, concentrandosi sul perfezionamento della tecnologia prima del suo rilascio su larga scala.

Tuttavia, la fase del prototipo è imminente. “Siamo quasi pronti per iniziare a mostrare la versione prototipo degli occhiali olografici completi”, ha condiviso Zuckerberg. Anche se questi prototipi non saranno disponibili per la vendita, Meta prevede di dimostrarli a individui selezionati. Questi occhiali potrebbero fungere da display principale per le interfacce neurali, fornendo un’alternativa perfetta alle procedure invasive.

Il potenziale degli occhiali intelligenti con un display olografico a campo visivo completo include funzionalità per comunicazioni in tempo reale, sovrapposizioni informative e display head-up simili a quelli dei videogiochi o delle attrezzature militari.

Ultime News
Somnia lancia l'app Playground per potenziare i creatori del Metaverso
Somnia lancia l'app Playground per potenziare i creatori del Metaverso
Transazioni immobiliari dirette Sandbox: ora disponibili sul sito Web Sandbox
Transazioni immobiliari dirette Sandbox: ora disponibili sul sito Web Sandbox
L'Attacco su Titano si espande nel Metaverso Sandbox
L'Attacco su Titano si espande nel Metaverso Sandbox
Sbloccare il Metaverso: come Web3 sta dando forma al futuro dei giochi online
Sbloccare il Metaverso: come Web3 sta dando forma al futuro dei giochi online
Gli occhiali olografici di Meta per trasformare l'interazione digitale
Gli occhiali olografici di Meta per trasformare l'interazione digitale