Cosa sono gli NFT immersivi? – Notizie NFT oggi

Cosa sono gli NFT immersivi?  - Notizie NFT oggi


Le opere d’arte NFT bidimensionali, come immagini, musica e video, dominano ancora la scena NFT. Tuttavia, gli NFT ora si estendono nella terza dimensione grazie a tecnologie immersive come AR e VR.

Gli NFT immersivi ci permetteranno di creare esperienze completamente nuove nel metaverso. Questa nuova classe di NFT consente agli utenti di interagire e interagire con i contenuti in modi inaspettati. Pertanto, gli NFT immersivi possono portare il concetto di proprietà digitale a un livello completamente nuovo. Funzioneranno come ponti tra la realtà fisica e quella digitale e svolgeranno un ruolo essenziale nella costruzione di applicazioni del metaverso.

AR e VR sono due tecnologie diverse.

L’AR crea un’esperienza interattiva combinando il mondo fisico dell’utente con i contenuti digitali. D’altra parte, la realtà virtuale funziona in un ambiente completamente virtuale. Per molti di noi, l’accesso alle applicazioni AR è molto semplice perché abbiamo bisogno solo di smartphone, tablet o siti Web abilitati per AR. Tuttavia, per trasportarci nei mondi virtuali abilitati dalla tecnologia VR, dobbiamo indossare visori come Oculus Rift.

Poiché le tecnologie sottostanti sono diverse, lo sono anche le applicazioni NFT immersive create utilizzandole.

NFT immersivi alimentati da AR

Molti dei nostri lettori ricorderanno quando l’artista Pascal Boyart ha incorporato un codice QR in una delle sue opere d’arte murale di strada. Ha aiutato l’artista a ricevere donazioni da amanti dell’arte pagate in Bitcoin. QR è uno strumento di realtà aumentata e, utilizzandolo, l’artista è riuscito a connettere il mondo fisico con quello digitale.

L’uso della tecnologia AR negli NFT artistici è popolare. Inoltre, Marc-o-Matic combina l’arte tradizionale con tecnologie immersive per raccontare storie coinvolgenti per il pubblico. Di conseguenza, le persone possono visitare gallerie d’arte fisiche che espongono le sue opere e godere di storie interattive su tablet o smartphone che aumentano la realtà.

Un altro caso d’uso di NFT immersivi sono le applicazioni virtuali di prova. Combinano NFT di moda con AR e aiutano i consumatori a prendere decisioni di acquisto migliori. A tale scopo, le aziende creano modelli 3D realistici dei loro prodotti e aggiungono funzionalità di prova virtuale.

Ad esempio, Kivisense ha introdotto una sneaker NFT di prova virtuale che offre ai consumatori esperienze di prova virtuale di NFT indossabili che utilizzano AR. È possibile utilizzare la stessa tecnologia per altre categorie di prodotti, come gioielli e altri articoli di moda. DressX è un’azienda costruita sull’idea della moda solo digitale per ridurre l’eccessiva produzione di abiti fisici. Facilita la prova dei dispositivi indossabili grazie alla tecnologia AR e li offre anche come NFT.

A parte queste applicazioni, praticamente qualsiasi esperienza AR, ad esempio filtri facciali e obiettivi mondiali che siamo abituati a utilizzare nei social media, in particolare su Instagram e Snapchat, può essere trasformata in NFT immersivi.

NFT immersivi basati sulla realtà virtuale

Puoi creare NFT pronti per la realtà virtuale e utilizzarli in un mondo virtuale compatibile con la rete blockchain su cui è costruito tale NFT. Qualsiasi risorsa, reale o irreale, può trovare il suo posto nel metaverso in questo modo. Niente è vincolato dai limiti del mondo fisico.

Pensa agli oggetti NFT in-game usati nei MMORPG, per esempio. Possono essere progettati come pronti per la realtà virtuale da zero e i loro creatori possono incorporare tecnologie emergenti come l’intelligenza artificiale e gli NFT dinamici per sviluppare nuove esperienze immersive. Qui, tutto dipende davvero dall’immaginazione.

La modellazione di prodotti 3D per il mondo virtuale è un dominio molto vasto. Vediamo molti esempi anche dall’architettura e dall’interior design. Il designer Andrés Reisinger è una figura di spicco in questo settore. Crea oggetti di arredamento surreali come NFT. Molte delle sue creazioni sono pronte per la realtà virtuale; puoi metterli in un mondo virtuale come Decentraland.

Dovremmo anche menzionare che molti scultori digitali utilizzano la tecnologia VR. Joshua Skirtich, ad esempio, ha scolpito la sua collezione Jenesis in VR e l’ha anche fusa con AR per creare la migliore esperienza visiva per i visitatori del Guggenheim.

Pensieri finali

L’emergere di NFT immersivi sta davvero ponendo le basi per una nuova era nel mondo digitale. Sfruttando la potenza delle tecnologie AR e VR, questi NFT stanno offuscando il confine tra la nostra realtà fisica e quella digitale, arricchendo il metaverso con nuove esperienze interattive.

Mentre attendiamo con impazienza ulteriori innovazioni in questo spazio, gli NFT immersivi sono pronti a ridefinire la proprietà digitale e il modo in cui interagiamo con il mondo digitale in modi sorprendenti.

Ultime News
Somnia lancia l'app Playground per potenziare i creatori del Metaverso
Somnia lancia l'app Playground per potenziare i creatori del Metaverso
Transazioni immobiliari dirette Sandbox: ora disponibili sul sito Web Sandbox
Transazioni immobiliari dirette Sandbox: ora disponibili sul sito Web Sandbox
L'Attacco su Titano si espande nel Metaverso Sandbox
L'Attacco su Titano si espande nel Metaverso Sandbox
Sbloccare il Metaverso: come Web3 sta dando forma al futuro dei giochi online
Sbloccare il Metaverso: come Web3 sta dando forma al futuro dei giochi online
Gli occhiali olografici di Meta per trasformare l'interazione digitale
Gli occhiali olografici di Meta per trasformare l'interazione digitale